La maremma al tempo di Arrigo

 

La Maremma al tempo di Arrigo

Debatte Editore

Euro 30,00

ISBN 978-88-6297-194-2


Alessandra Pelosi

Buonconvento nel XIV secolo, tra struttura urbana e rete viaria. Il primo documento riguardante Buonconvento risale al 1191. Nel XIV secolo ancora si tratta di un piccolo borgo che presenta urbanisticamente un tessuto omogeneo e regolare di forma quadrilunga con assenza di complessi architettonici fortificati di natura militare e signorile all’interno della cinta. Sorto nella valle del fiume Ombrone, a trenta chilometri circa da Siena là dove si congiunge con l’Arbia, formatosi grazie alla presenza di famiglie che prendono a civilizzare il fondovalle paludoso e a sviluppare attività di scambio con l’esterno grazie alla presenza dell’importante via di comunicazione con Roma. Dotata di ospizi per i pellegrini pronti ad ospitare viandanti che percorrono la ‘via francigena’ e la pieve, il pretorio e il palazzo del Taj, posti nel borgo di mezzo. Emanuele Repetti riguardo Buonconvento scrive: . E’ in Buonconvento che l’Imperatore Arrigo VII di Lussemburgo il personaggio chiave del momento, apparso alle potenze più in vista del periodo la persona adatta a riprendere l’antica funzione imperiale di supremo arbitro e pacificatore della Cristianità conclude la sua vita durante il viaggio in Italia il 24 agosto 1313.

Indice

 

Parte I: Arrigo VII e il suo tempo - 5

 

L'ideologia imperiale in Toscana nell’età di Castruccio: una Storia politica e culturale

Ignazio Del Punta - 6

 

Un sogno per l'imperatore. La teoria politica del De ortu et fine Romani imperii di Engelbert di Admont

Roberto Lambertini - 16

 

La moria della tenaglia. La Romfhart di Arrigo VII e i suoi effetti sugli equilibri di potere nel Mediterraneo

Alessandro Angelucci - 22

 

Oggetti devozionali, apotropaici e magici nel'inventario dei beni dell'imperatore Enrico VII

Riccardo Belcari - 32

 

Arrigo VII a Suvereto. Storia e tradizione dell'imperatore “bollito”

Marco Paperìni - Valeria Amoretti - 44

 

 

Parte II: Continuità e trasformazioni nella Maremma al tempo di Arrigo - 53

 

L'alta Maremma nel Trecento. Fonti e punti di ricerca

Marco Paperini - 54

 

Fonti documentarie per il Trecento maremmano

Fiorenza Gemini - 68

 

La Maremma pisana agli inizi del Trecento nelle fonti dell'archivio di Stato di Pisa

Rosalia Amico - 74

 

Una linea di frontiera nel Trecento: il fiume Cecina presso la foce

Laura Galoppini - 84

 

Azioni urbanistiche pisane il controllo del litorale maremmano e dello spazio tirrenico (1290-1313 )

Marco Cadinu - Raimondo Pinna - 94

 

La Maremma e la politica degli approvvigionamenti cerealicoli di Pisa nel Trecento

Stefano G. Magni - 112

 

La "costruzione" della Dogana dei Paschi di Siena in Maremma (1353-1419)

Davide Cristoferi - 120

 

Massa di Maremma nel XIV secolo

Le trasformazioni della struttura urbana attraverso il rilievo e le fonti documentarie

 

Giulia Galeotti - 132

 

Il castello di Montecurliano ed il suo territorio. Storia, rilievo e consolidamento del Tino di Moscona

 

Fabio Mangiavacchi - 142

 

Proposta di un itinerario sulle antiche strade del territorio: la via dei Papi e degli Imperatori

Ilaria Panicucci - 174

 

La Maremma tra storia e attualità. Riflessioni sull'identità di un territorio

Rossano Pazzagli - 182

 

 

Parte III: Continuità e trasformazioni del paesaggio toscano del Trecento - 189

 

L'abbazia di San Rabano: esperienza architettonica e sintesi socio-politica della Maremma toscana medievale

Barbara Aterini — Alessandro Nocentini - 190

 

La gestione del territorio dagli statuti trecenteschi del comune di Volterra

Alessandro Furiesi - 200

 

Il paesaggio toscano nel Trecento attraverso le espressioni artistiche e letterarie

 

Antonella Piras - 21O

 

Rappresentazione architettonica e paesaggio nelle ricostruzioni videoludiche: il caso di San Gimignano

 

Emiliano Della Bella - 218

 

Buonconvento nel XIV secolo, struttura urbana e rete viaria

 

Alessandra Pelosi - 222

 

I tetti medievali di Firenze, dalle lastre alle tegole. Contributo alla storia del paesaggio urbano e della cultura materiale

 

Marco Frati - 232

 

 

Parte IV: Esperienze a confronto. Paesaggi in Italia nel XIV secolo - 245

 

Il paesaggio ravennate nel Trecento: i progetti per l'immagine della città

Alessandro Camiz - 246

 

Permutazioni e memoria di un borgo sannita

 

Raffaele Catuogno — Daniela Palomba — Rosaria Palomba - 262

 

L’architettura medievale nell’alto casertano. Paesaggio, rappresentazioni, materiali

 

Luigi Corniello — Giuseppe D’Angelo - 272

 

Paesaggio e architettura nella Basilicata del XIV secolo

Antonio Bixio - Giuseppe Damone - 280

 

Economia e territorio in Sicilia nel Trecento. Un secolo dalla dinamiche complesse

 

Alessandro Angelucci - 288

 

Bibliografia - 295

 

Profilo degli autori e dei curatori - 317